Vacanze a Siracusa

Organizza le tue vacanze a Siracusa per ammirare una delle meraviglie della Sicilia

Le vacanze a Siracusa sono un’incanto. A metà strada tra il mare e la terraferma, tra l’antico e il moderno, tra lo splendore greco e romano.

Città dal ricchissimo patrimonio culturale, dal profilo rinascimentale e barocco, che nel 2005 è divenuta, insieme con la necropoli rupestre di Pantalica, Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Vacanze a Siracusa: orecchio di dionisio, area archeologica.

La città è stata utilizzata da viaggiatori e avventurieri come porta ideale di passaggio verso l’interno. Ogni popolo ha lasciato testimonianze preziose, quasi un sunto di quello che è possibile ammirare in tutta la Sicilia.

L’intero territorio urbano consente dunque di viaggiare nella storia ma anche nella natura e di rimanere incantati di fronte ad un mare solcato da eroi e conquistatori.

Isola di Ortigia

Fare le vacanze a Siracusa per non perdersi l’isola di Ortigia, la vera agorà urbana: in appena un chilometro quadrato sono racchiusi tesori pronti a stupire.

Templi, castelli, antiche dimore aristocratiche e chiese barocche raccontano l’isoletta dedicata ad Artemide. Tra i vicoli è facile perdersi, rapiti dalle atmosfere che non si ritrovano in nessun’altra parte del mondo.

Di Ortigia colpisce proprio la sua dimensione umana e la sua tranquillità. Tra le bancarelle di frutta e verdura e le botteghe di prodotti tipici, si miscelano tutti i colori e i sapori di questa magnifica terra.

Affascinanti le vestigia del Castello dell’Eurialo e del Tempio di Apollo: il primo fu fatto edificare da Dionisio I sul punto più alto della città tra il 402 ed il 397 prima della nascita di Cristo, con lo scopo di garantire protezione in caso di attacco militare; il secondo invece risale al VI secolo a.C. ed è considerato universalmente il sito dorico più antico di tutta la Sicilia, riportato alla luce grazie al lavoro dell’archeologo Paolo Orsi nella prima meta del Novecento.

E poi ancora le colonne del Tempio di Atena, incastrate come diamanti all’interno della Cattedrale costruita sulla parte più elevata dell’isola di Ortigia e dedicata alla Natività di Maria Santissima.

vacanze a siracusa,

Siracusa e la leggenda di Aretusa

Fare un viaggio a Siracusa significa vivere anche la leggenda. Questa è la città della bellissima Aretusa. Figlia di Nereo e Doride, fece innamorare di sé Alfeo, il figlio del dio Oceano che la osservò di nascosto mentre faceva il bagno nuda.

Ma Aretusa non ricambiò le attenzioni di Alfeo e si rifugiò sull’isola di Ortigia dove la dea Artemide la tramutò in una fonte. Zeus rimase colpito dalla disperazione di Alfeo per aver perso la sua amata e lo trasformò a sua volta in fiume.

Il corso d’acqua, attraverso il mar Ionio, si ricongiunge idealmente con la fonte. Ancora oggi questo mito è ben visibile, grazie alla presenza sull’isola di Ortigia della Fonte Aretusa, uno specchio d’acqua che sfocia nel Porto Grande di Siracusa.

In questa terra che guarda ad Oriente e ad Occidente è nato anche Archimede, genio indiscusso della storia, le cui intuizioni sono giunte fino ai giorni nostri.

Percorsi archeologici

L’itinerario per visitare Siracusa prosegue nella grandiosità del Teatro Greco, tra i più grandi e soprattutto tra i meglio conservati al mondo, dove ogni anno vengono rappresentate alcune tra le più suggestive tragedie elleniche.

Ed ancora le Latomie, le antiche cave di pietra o di marmo utilizzate come luogo di detenzione per schiavi e prigionieri; ma soprattutto l’Orecchio di Dioniso: una grotta che possiede caratteristiche acustiche tali da amplificare i suoni fino a sedici volte.

Di recente, alcuni studiosi hanno chiesto di intitolare la cavità al filosofo Platone che vi fu rinchiuso come prigioniero.

Percorsi religiosi a Siracusa

Le vacanze a Siracusa hanno anche il tema religioso, la città siciliana è infatti terra di Santi.

Ha dato i natali a Santa Lucia e, seguendo alcuni particolari percorsi, è possibile ricostruire le varie fasi della cristianità: le catacombe che riportano alla mente il cammino di fede di San Paolo, il Santuario della Madonna delle Lacrime ed i luoghi del martirio di Santa Lucia.

Visita ai musei di Siracusa

Di uguale spessore artistico e storico i musei: nel Museo regionale dedicato a Paolo Orsi è possibile ammirare reperti che spaziano dalla preistoria all’età romana; nella Galleria di Palazzo Bellomo sono ospitate invece le opere pittoriche che vanno dal medioevo all’età contemporanea.

Anche Archimede ha trovato nuovamente dimora nella sua città: nella piazza che porta il suo nome si trova l’Arkimedeion, un innovativo museo multimediale dedicato alla vita, alle opere ed agli studi del siracusano più famoso di tutti i tempi.

Booking.com

Vacanze in Sicilia

cefalu,

Clicca per vedere altro in Vacanze in Sicilia

Vacanze a Siracusa 25 Maggio 2020