Abbonati
Per viaggiare nelle località turistiche italiane
Contattaci al: +39 0984 795523

Vacanze in Valle d’Aosta

Vacanze in Valle d’Aosta

vacanze in valle d'aosta,

Idee per organizzare le vacanze in Valle d’Aosta

Vacanze in Valle d’Aosta. La regione alpina per antonomasia, un autentico concentrato di natura e di benessere. È la Valle d’Aosta, la più piccola tra le regioni italiane: un diamante incastonato in mezzo alle Alpi. Circondata da quattro autentici colossi – il Monte Bianco, il Cervino, il Monte Rosa ed il Gran Paradiso –, è attraversata dalla splendida Dora Baltea. In questo scenario naturale la Valle d’Aosta ha costruito il proprio futuro, mantenendo inalterato il fascino che le è proprio e che le proviene innanzitutto dalla bellezza indiscussa dei luoghi. È un legame, quello con l’ambiente, che affonda le radici nel passato. La Valle d’Aosta era una delle tappe obbligate del Grand Tour, oltre che di naturalisti, giornalisti ed intellettuali.

vacanze in valle d'aosta, courmayeur,

Le vacanze in Valle d’Aosta fanno ammirare scenari di incredibile bellezza, montagne che sembrano poggiarsi al cielo sono state descritte in mille romanzi, sintetizzando il piacere della scoperta e dell’avventura. Sentimenti che ancora oggi sono vissuti intensamente da coloro che visitano la regione e che non possono che amarla. Il motivo? Semplice. La storia, la natura, i segni dell’uomo si rincorrono tra antichissimi borghi, colture terrazzate, prati agitati dal vento, castelli medievali che dominano le alture, mulini ad acqua, villaggi che si aprono nelle vallate, pascoli infiniti, formaggi dal sapore unico, testimonianze di maestri artigiani del legno e della pietra, attività sportive connesse alla montagna, ma anche mondanità nei centri narrati dalla dolcevita.

Le vacanze in Valle d’Aosta sono tutto questo e di più. Ampie porzioni di territorio sono tutelate e protette: il parco nazionale del Gran Paradiso offre allo stambecco alpino che qui vive e si riproduce l’habitat ideale e il parco del monte Avic vanta le più svariate tipologie di pinete. In più le tante oasi di protezione faunistica, dagli anni Sessanta del secolo scorso in poi, hanno permesso d’incrementare la presenza di specie animali di particolare pregio.

vacanze in valle d'aosta, castelli,

Ma le vacanze in Valle d’Aosta non sono soltanto natura: la storia si materializza qua e là, concretizzandosi nei segni del passato: prototipi dei castelli nel senso moderno del termine devono essere considerate le Torri di Aosta. Delle venti facenti parte della cinta romana, quelle del Pailleron e del Lebbroso conservano l’aspetto originario. Tra l’XI ed il XII secolo sono sorte anche le prime torri castellate, posizionate su promontori rocciosi a difesa delle città. Quasi ogni paese aveva il suo castello. Di alcuni restano solo le rovine; altri invece sono ben conservati e sono meta di grande attrattiva turistica, continuando ad esercitare il fascino proprio delle fortificazioni che, da avamposti difensivi, si trasformarono col tempo in autentici simboli del potere e della ricchezza dei proprietari. Prerogative, queste, che si rintracciano nel castello di Fénis, in quello di Issogne e nel castello Savoia. Tipico e particolarmente suggestivo è il castello di Grianes nella val d’Ayas. Da visitare anche i castelli di Cly, di Indrod e di St-Germain.

L’architettura religiosa non è meno suggestiva. La Cattedrale e la Collegiata di Sant’Orso ad Aosta sono gli esempi più conosciuti, ma lo stesso fascino è emanato dalle chiesette rupestri disseminate nelle zone meno urbanizzate della regione, che vale la pena visitare. Da ricordare anche la parrocchia di Arnad, la chiesa di Santa Maria a Villeneuve e quella di Derby caratterizzata dalle volte tardogotiche.

I frequentatori di musei trovano nelle vacanze in Valle d’Aosta pane per i loro denti: tante le possibilità a disposizione, dai piccoli siti sparsi per il territorio a quelli più grandi e rilevanti. Tra questi meritano particolare attenzione il Museo dell’artigianato valdostano di tradizione, il Forte di Bard con il Museo delle Alpi, il Museo Archeologico Regionale di Aosta ed il Museo di Scienze Naturali.

Qui è anche la culla dell’alpinismo, della montagna “conquistata”. La presenza delle grandi stazioni sciistiche –  Courmayer al Breuil, Pila, La Thuile, Cogne, Ayas, Gressoney-La-Trinitè – consente al turista di ritrovare un clima cittadino (le boutique di Courmayer non hanno nulla da invidiare a quelle di Milano) e nello stesso tempo di conoscere ed apprezzare santuari naturalistici unici al mondo. Oggi ancora più apprezzati d’ieri.

Se non l’hai ancora fatto è tempo di organizzare le vacanze in Valle d’Aosta.

1 commento

Lascia un commento