Abbonati
Viaggi e Vacanze in Italia. Promozione località e attività turistiche italiane.
Contattaci al: +39 0984 795523

Vacanze in Sardegna: come non rinunciare alle spiagge più belle del Mediterraneo

Sardegna

Vacanza alle spiagge più belle del Mediterraneo

sardegna.

Negli ultimi anni la Sardegna, una delle mete preferite degli italiani e non solo, sembra essere una delle mete più care del Meditarraneo: infatti, ogni anno i costi dei traghetti, delle navi, degli aerei e delle strutture alberghiere aumentano vorticosamente, invece di diminuire.

Complice il rincaro dei prezzi e la crisi economica che le famiglie italiane stanno vivendo da alcuni anni a questa parte, molti italiani rinunciano, per questo motivo, ad andare in vacanza in Sardegna e, di conseguenza, a bagnarsi nel suo cristallino mare e a prendere il sole sulle sue bellissime spiagge.

Basti considerare che, in media, una settimana ad agosto in Sardegna per una famiglia composta da almeno tre o quattro persone, costa intorno ai 4.000 euro – se va bene! Tali costi sono davvero inaccessibili.

Si pensi che, sulla base di alcuni sondaggi effettuati, la Sardegna risulta essere una delle venticinque mete estive più care: nella top 10 della classifica vi sono ben due località sarde, Pula, che si trova in provincia di Cagliari, e San Teodoro, che si trova in provincia di Olbia- Tempio.

Per questi motivi, negli ultimi anni, la Sardegna ha registrato un notevole calo nell’afflusso dei turisti, fatta eccezione per la sola Costa Smeralda, meta prediletta di sceicchi, ricchi imprenditori e vip dello spettacolo.

In realtà, seguendo dei piccoli ma preziosi accorgimenti, potrete soggiornare in Sardegna a costi relativamente modici e non rinunciare così alle sue bellissime spiagge, forse tra le più belle del Mar Mediterraneo.

vacanza in sardegna,

Per andare in vacanza in Sardegna e non pagare tantissimo, dovrete innanzitutto prenotare in largo anticipo e senza l’ausilio delle agenzie di viaggio: solo in questo modo, potrete risparmiare veramente.

In generale il periodo migliore per prenotare è senza dubbio gennaio e febbraio: in questo modo, troverete i prezzi base e non maggiorati dall’avvicinarsi della stagione estiva. Il problema che potrebbe emergere è che prenotando con largo anticipo potrebbero esserci degli imprevisti che vi impediscano di partire. In questo caso conviene stipulare una polizza di viaggio per l’annullamento. Per trovare l’assicurazione viaggio più conveniente, è consigliabile effettuare un confronto delle polizze online…

Se non sapete quale mezzo di trasporto scegliere, preferite senza dubbio la nave o il traghetto: se prenotate verso gennaio, di norma non pagherete neanche l’imbarco della macchina, perché è incluso nel costo del biglietto.

Il traghetto o la nave sono da preferire all’aereo, perché in questo modo risparmierete anche un’ulteriore spesa, e cioè quella relativa al noleggio di automobile. Infatti, girare la Sardegna senza macchina è non solo impensabile, ma anche poco fattibile: in Sardegna, i trasporti pubblici in Sardegna sono inaffidabili e coprono solo le zone più frequentate.

Oltre a prenotare in largo anticipo ed a evitare di rivolgersi alle agenzie di viaggio – risparmierete così circa 200/ 300 euro sul costo totale della vacanza (e non sono pochi!) – dovrete evitare accuratamente le zone più frequentate e, per questa ragione, più care della Sardegna.

Dunque, state alla larga dalla zona della Costa Smeralda, di Alghero, del Golfo degli Aranci, di San Teodoro, di Pula e di Santa Maria Teresa di Gallura: preferite, invece, altre zone che – visto che sono meno gettonate, ma non per questo meno belle – sono meno care, come Porto Corallo, Porto Pollo, Palau, Stintino.

Anche se opterete per zone meno frequentate, è consigliabile non alloggiare presso le strutture alberghiere tradizionali, ma affittare una casa. Questa scelta ha molteplici vantaggi: in questo modo, risparmierete molto su vitto e alloggio. Infatti, il costo della pensione completa presso una struttura alberghiera può essere molto elevato nei mesi di alta stagione. Per fare la spesa, cercate nella zona in cui alloggiate i supermercati che utilizzate normalmente: i prezzi delle catene più grandi sono sempre gli stessi e non aumentano a seconda della città.

I siti sui quali potrete prenotare case sono i seguenti: Homelidays, Air Bnb Italia, Mediavacanze.com e affittidiretti.com.
Infine, munitevi di ombrellone e stuoie: in Sardegna ci sono per fortuna molte spiagge libere. In questo modo, eviterete anche il costo dei lidi.

Lascia un commento