Abbonati
Per viaggiare nelle località turistiche italiane
Contattaci al: +39 0984 795523

Siti Archeologici

Siti Archeologici in Italia

Conoscere e visitare Siti Archeologici italiani

Siti Archeologici. È una delle forme più alte di turismo culturale. Visitare i siti archeologici non vuol dire soltanto rimanere esterrefatti di fronte alle capacità costruttive ed alle idee architettoniche degli antichi popoli, ma significa soprattutto ricostruire il proprio passato e definire le proprie origini.

siti archeologici, paestum,
siti archeologici, pompei,

Fino a qualche tempo fa gli archeologi non vedevano di buon occhio la fruizione dei siti da parte dei turisti.

In molti casi, infatti, si tratta di visite frettolose che non consentono di apprezzare in pieno le testimonianze rinvenute alla luce.

Ma oggi le cose sono radicalmente cambiate. Il rilancio del turismo archeologico coincide infatti con il tutelare, salvare e trasmettere alle future generazioni i tantissimi siti archeologici presenti in Italia.

La storia del mondo non si rivolge soltanto agli accademici ma anche ai semplici appassionati e ai curiosi che trovano motivi propri per camminare fra le antiche rovine di:

In ogni regione d’Italia esistono siti archeologici di grandissimo interesse storico ed artistico. Purtroppo molte volte, anche grazie alla carenza di fondi necessari ad una adeguata promozione, l’attenzione si rivolge alle aree più note.

siti archeologici, metaponto,

L’Italia, fortunatamente, presenta un lungo elenco di siti archeologici (intesi come aree di scavo) di primaria importanza.

In Abruzzo: area archeologica di Alba Fucens e di Amiternum, il Complesso delle Terme Romane di Fonte Grande ed il parco archeologico di Juvanum.

In Basilicata: area archeologica e Tempio delle Tavole Palatine di Metaponto, scavi di Siris Herakleia, di Grumentum e di Venosa.

In Calabria: parco archeologico di Sibari, Laos, Scolacium, area archeologica di Capo Colonna, Locri e Monasterace.

In Campania: Antiquarium di Ariano Irpino, parco archeologico dell’Antica Abellinum, di Eclanum, delle terme di Baia Bacoli, di Cuma, di Ercolano, Pompei, Pozzuoli e Torre Annunziata.

Ma anche i templi di Paestum e le aree di Ascea e Minori.

In Emilia Romagna: area archeologica di Veleia e la Villa Romana di Russi.

siti archeologici, roma, palazzi imperiali,

Nel Lazio: il comprensorio archeologico di Minturno, Sperlonga, Lucus Feroniae, del Porto di Traiano e della Villa di Traiano.

E poi le aree archeologiche di Roma (Colosseo, Terme di Diocleziano, Foro Romano, Ostia Antica, Terme di Caracalla, Tomba di Cecilia Metella), Tivoli (Villa Adriana) e Bolsena.

In Lombardia: i parchi archeologici di Sirmione e Desenzano del Garda.

Nelle Marche: area archeologica di Sassoferrato, Anfiteatro Romano di Falerone, Teatro Romano di Helvia Recina, parco di Potenti, di San Severino Marche di Fossombrone.

In Molise: scavi di Larino, Sepino e Castel San Vincenzo.

In Piemonte: area di Bene Vagienna e di Susa.

In Puglia: zona archeologica di Canne della Battaglia e di Monte Sannace.

In Sardegna: area Su Nuraxi a Barumini e gli scavi di Porto Torres.

In Sicilia: Agrigento (guarda la galleria fotografica dedicata alla Valle dei Templi), Segesta, Selinunte, Siracusa (Parco Archologico Neapolis), Tindari.

In Toscana: area archeologica di Cortona, Vetulonia, Roselle.

In Umbria: Teatro Romano di Spoleto e Gubbio, Necropoli etrusca di località Le Conce, area archeologica di Carsulae.

I siti archeologici sono una delle grandi risorse del turismo culturale in Italia.

Vivi le emozioni di una passeggiata nella storia, organizza i tuoi viaggi, prenota Hotel in Italia nelle vicinanze dei luoghi preferiti.

1 commento

Lascia un commento