Parco Archeologico di Selinunte

Scopri il Parco Archeologico di Selinunte nella Sicilia occidentale

Il Parco Archeologico di Selinunte si trova in una zona ricca di storia della Sicilia occidentale, in provincia di Trapani, a 90 km dall’aeroporto di Palermo e 80 km dall’aeroporto di Trapani, raggiungibili facilmente grazie all’autostrada.

L’area archeologica, la più vasta in Europa, è vicina alla provincia di Agrigento e collocata in una zona bellissima che affaccia sul mare del Canale di Sicilia.

Parco Archeologico Selinunte

Parco Archeologico di Selinunte – Tempio E – Hera o Afrodite. Foto: Rinaldo Panucci.

Il parco di Selinunte è una straordinaria eccellenza nel panorama culturale, artistico e archeologico internazionale, ricade nel territorio del Comune di Castelvetrano.

Con i suoi 284 ettari di estensione è l’area archeologica più grande d’Europa, uno scenario naturale eccezionale con tante tracce di un antico passato che lascia il turista stupito.

Il tutto si unisce alle bellissime spiagge di sabbia fine e dorata di Triscina e Marinella di Selinunte.

Un contesto da vivere insieme al percorso culturale e religioso delle chiese della Città, come quella di san Domenico, per un viaggio che merita di essere ripetuto.

CLICCA SULLE IMMAGINI DELLA GALLERIA PER VEDERLE IN GRANDE E POI CONDIVIDI.

Non si può viaggiare in Italia senza mangiare, dal punto di vista eno-gastronomico c’è l’imbarazzo della scelta in queste località, siamo in Sicilia.

Sapori da non perdere a Castelvetrano

Tra i prodotti più conosciuti e apprezzati ci sono il pane nero di Castelvetrano, la sardina di Selinunte, il rinomato olio nocellara del Belice.

Una gustosissima usanza è rappresentata dall’abbinamento dei tre ingredienti che vanno a comporre il tradizionale “pane cunsatu” condito con l’olio e farcito con la sardina, il formaggio e le olive, da assaggiare quando si viene in vacanza da queste parti.

Vacanze in Sicilia

Vale veramente la pena fare le vacanze in Sicilia per visitare Castelvetrano e il Parco Archeologico di Selinunte e ammirare le sue bellezze in questa vastissima area.

Pensate che si percorrono 8 km ad andare e altrettanti a tornare per effettuare tutto il percorso che mostra i vari Templi fino a giungere al Museo, dove sono conservati molti reperti archeologici.

Non ci resta che augurarvi buon viaggio.


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.