La confluenza dei fiumi Crati e Busento è un luogo distintivo di Cosenza, leggendario e unico nel suo genere dal punto di vista geografico.

Alla confluenza dei fiumi. Il fiume Crati, il principale della Calabria, scorre sulla destra del colle Pancrazio, dividendolo dal colle Triglio, mentre il fiume Busento arriva da sinistra, insieme separano il centro storico dalla nuova Cosenza.


Confluenza dei fiumi Crati e Busento., a Cosenza
Confluenza dei fiumi Crati e Busento, a Cosenza. Luogo legato alla leggenda di Alarico. Foto: Rinaldo Panucci.

La leggenda vuole che Alarico, Re dei Visigoti, attraversando Cosenza dopo il sacco di Roma nel 410, morì e fu sepolto nel letto del Busento con tutti i suoi ori, proprio in prossimità della confluenza dei fiumi.

Oggi una statua di Paolo Grassino ricorda la figura del Re dei Goti, “Alarico a cavallo” è il nome dell’opera, collocata nel greto del fiume a ridosso della confluenza, sulla sponda del Pancrazio.

La statua di Re Alarico, posta alla confluenza dei fiumi Crati e Busento, a Cosenza.
La statua di Re Alarico, posta alla confluenza dei fiumi Crati e Busento, a Cosenza. Foto: Rinaldo Panucci.

Il Santo Taumaturgo, Francesco da Paola, Patrono della Calabria, mentre era in cammino per andare a Napoli, da una collina, volgendo lo sguardo indietro per guardare la valle del Crati e, vedendo dall’alto la particolare figura dei due fiumi che si incontrano formandone uno, disse: “Cosenza, conca d’oro e lingua di serpente”.

I fiumi sono attraversati da diversi ponti che collegano le sponde del vecchio abitato e anche la parte nuova di Cosenza, sulla confluenza c’è anche il caratteristico ponte di ferro della ferrovia, anch’esso parte integrante di uno scenario suggestivo, da qualsiasi parte si osservi.

Dal ponte di Calatrava, intitolato a San Francesco di Paola, si ammira un bel panorama, con la confluenza, il centro storico e il Castello Svevo in alto, a sinistra la chiesa di S. Francesco, sul colle Triglio, e a destra il cupolone e il complesso di San Domenico.

Una cartolina che viene immortalata spesso da turisti e viaggiatori che visitano Cosenza.

Mentre il ponte Mario Martire introduce all’antico abitato medievale, iniziando dalla piazza dei Valdesi.


Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Confluenza dei fiumi - Cosenza
Average rating:  
 0 reviews