Chiesa e complesso monumentale di San Domenico sono tra le attrazioni principali del centro storico di Cosenza.

Il complesso monastico di San Domenico, costituito dalla chiesa e dall’ex convento dei Padri Domenicani, si trova sulla riva sinistra del fiume Busento, in Piazza Tommaso Campanella, prima del ponte Mario Martire e a ridosso della confluenza dei fiumi.


Chiesa di San Domenico, il complesso monumentale nel centro storico di Cosenza visto dall'alto.
Chiesa di San Domenico, il complesso monumentale nel centro storico di Cosenza. Foto: Rinaldo Panucci.

Nel 1240 ai Domenicani fu concessa l’esistente chiesetta di San Matteo per consentire la costruzione della nuova chiesa e del convento.

I lavori iniziarono due secoli più tardi, nel 1449, per volere di Antonio Sanseverino, principe di Bisignano, e terminarono nel 1468.

La Chiesa di San Domenico fa parte del complesso monastico dei Padri Domenicani, negli interni ci sono anche la cappella di S. Matteo e S. Antonio, il bellissimo Oratorio del Rosario e varie cappelle votive della nobiltà locale.

La struttura è in stile gotico ed è stata edificata sull’area della chiesa di San Matteo, la facciata si presenta ancora con elementi originari:

  • un protiro archiacuto in pietra calcarea che copre il seicentesco portale ligneo d’ingresso, datato 1614, opera di intagliatori locali;
  • il grande rosone tufaceo in stile gotico,  racchiuso in un robusto torciglione;
  • la cupola barocca che si erge su un tamburo finestrato, sostenuto da pilastri in tufo, rivestita di rame all’esterno e dagli stucchi del napoletano Giovanni Calì, all’interno.

Interni della chiesa

Il suo interno, a navata unica, è rivestito da decorazioni barocche che si sovrappongono a quelle originarie, di natura gotica.

La cappella di San Matteo, del XII-XIV sec., è a pianta rettangolare, con un’abside coperta da volta a crociera, dove c’è un Crocifisso ligneo del cinquecento.

Un apposito spazio accoglie il bel gruppo marmoreo rinascimentale della Madonna della Febbre, con un bassorilievo, sotto, che raffigura la Deposizione di Gesù.

Molto bella la Cappella del Rosario, con gli scanni decorati ad intagli lignei e il soffitto cassonettato a grande rilievo, decorato con fogli in oro zecchino.

L’impianto dell’antico convento si sviluppa intorno al suo chiostro a pianta quadrata, impostato su sei pilastri ottogonali per ogni lato, che reggono le arcate a tutto sesto.

Al centro del cortile c’è il pozzo con lo stemma dei Ruffo di Calabria; su un lato del chiostro i portali di accesso all’edificio, caratterizzati da elementi classici e modanature in tufo, in stile durazzesco-catalano, alla chiave di volta di quello centrale vi è lo stemma dei Sanseverino.

In un’area restaurata del complesso monumentale ha sede il BoCS Art Museum, che raccoglie una ricca esposizione di opere d’arte contemporanea, realizzate da artisti di tutto il mondo nelle Residenze d’Artista situate sul lungofiume.


Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Chiesa di san Domenico - Cosenza
Average rating:  
 0 reviews