Abbonati
Viaggi e Vacanze in Italia. Promozione località e attività turistiche italiane.
Contattaci al: +39 0984 795523

Cosenza Città d’Arte e località turistica della Calabria

Cosenza Città d’Arte: uno dei luoghi di interesse turistico più importanti della Calabria.

La Città dei Bruzi, il suo centro storico e passeggiare sul Corso Mazzini sono le attrazioni principali di tutte le persone che vogliono visitare Cosenza.

Cosenza Città d’Arte e località turistica della Calabria molto apprezzata da viaggiatori, turisti e persone che vogliono visitare la Città dei Bruzi per ammirare il suo centro storico, i musei e altri punti di riferimento, sia storico-culturali che archeologici, oltre alla tradizionale passeggiata sul Corso Mazzini, la via dello shopping dove ha sede anche il MAB – Museo all’Aperto Bilotti.

Cosenza Città d'Arte, centro storico.

Cosenza Città d’Arte: centro storico al tramonto.

Una città importante anche dal punto di vista geografico, posta al centro del Meridione, dista circa mezz’ora dal mare Tirreno, 50 minuti dallo Jonio, meno di 30 minuti dalla Sila.

Per questo rappresenta uno snodo viario utile per chi organizza le vacanze in Calabria e si propone come un valido riferimento per viaggiatori e turisti che scelgono di soggiornare a Cosenza.

Cosa vedere a Cosenza

L’attrazione principale della città capoluogo della provincia di Cosenza è senza dubbio la parte vecchia, il suo centro storico, un tipico tessuto urbano medievale testimoniato dalle sue pietre: quelle delle case, dei selciati e delle piazze.

Palazzi e dimore signorili arroccati in alto sul costone di uno dei sette colli, il Pancrazio, mentre case più modeste sull’una e sull’altra riva del Crati, che univa i popolani della Massa e dello Spirito Santo, stretti intorno alle loro chiese.

E sono tante le chiese tra le case del centro storico. Questa era l’antica Cosenza.

Ed oggi è ancora così, questo è il suo vero fascino, un’atmosfera rimasta intatta che andrebbe rivalutata opportunamente per il suo valore storico ed architettonico.

Itinerario del centro storico

L’itinerario del centro storico di Cosenza parte dalla piazza dei Valdesi, un tempo Fontananova, vicina alla confluenza dei fiumi Crati e Busento, luogo dedicato in passato agli scambi commerciali, e salendo sul Corso Telesio, la via principale dell’epoca intitolata al filosofo e naturalista cosentino Bernardino Telesio, ci si addentra nelle viuzze della città vecchia.

Cosenza Città d'Arte, statua Re Alarico.

Cosenza Città d’Arte: la statua di Re Alarico collocata alla confluenza dei fiumi Crati e Busento.

Ma prima di iniziare il percorso interno alla città vecchia, percorrendo il tratto iniziale del Lungocrati de Seta, si può visitare la statua di Re Alarico, recentemente collocata alla confluenza dei fiumi per ricordare la leggenda che vuole il suo tesoro, saccheggiato a Roma nel 410, nascosto proprio da queste parti a causa della sua improvvisa morte.

Risaliamo il corso Telesio

Come tutti i centri medievali, anche l’antica Cosenza era costituita da gruppi di fabbricati arroccati intorno ad una piazzetta sul fronte di una chiesa. La scena di oggi si presenta immutata, tranne che per i danni causati dal tempo e la mancata manutenzione e preservazione degli edifici.

La passeggiata consente di ammirare i suggestivi vicoli di Santa Lucia, San Tommaso e della Ficuzza, le piazze, la Cattedrale di Cosenza, l’area archeologica di piazzetta Toscano (IV secolo a.C.), i bei palazzi di Padolisi e della Giostra fino ad arrivare al “salotto buono” di Cosenza, piazza XV Marzo, che i cosentini identificano sempre come piazza della prefettura, segno della toponomastica popolare che li contraddistingue.

La luminosa ed ampia piazza-salotto è preceduta dalla Giostra Nuova, ultimo tratto pianeggiante del Corso Telesio, una strada racchiusa da importanti palazzi: quello dei Cicala, sede dell’Arcivescovado, quello dei Parisi, più avanti il palazzo Passalacqua, dimora di Giuseppe Bonaparte nel 1806, e infine il palazzo di Pompeo Sersale.

Cosenza Città d'Arte, Teatro Alfonso Rendano.

Cosenza Città d’Arte: palcoscenico del Teatro Alfonso Rendano.

Il colpo d’occhio della piazza è senza dubbio una bella scena per i visitatori: a sinistra il Palazzo del Governo, a destra il Teatro Alfonso Rendano, con a fianco la Biblioteca Civica, al centro la statua di Bernardino Telesio, in fondo il monumento celebrativo degli avvenimenti del 1844 svoltisi nella piazza per ricordare i fratelli Bandiera e i loro consorti, la statua della Dea Italia che introduce ai viali della vecchia villa comunale.

Cosenza Città d'Arte, centro storico, piazza prefettura.

Centro storico di Cosenza, Piazza XV Marzo, nota come piazza della prefettura.

Da questo punto di osservazione, alzando lo sguardo, si vede il Castello Svevo, merita una visita, in posizione dominante sul colle Pancrazio.

Il centro storico sulla destra del Crati

Fra gli eventi risorgimentali legati a Cosenza il più noto è quello del Vallone di Rovito, ai piedi dei colli Triglio, Mussano e Gramazio, fu in questo luogo che furono giustiziati i fratelli Bandiera. Oggi l’area è stata attrezzata e qui sorge anche il monumento a loro dedicato.

Dal colle Pancrazio al Triglio si accede tramite l’antico ponte in muratura, oggi restaurato, che introduce al corso Plebiscito con, in fondo, la chiesa di San Francesco di Paola in posizione panoramica sul vecchio ponte di ferro della ferrovia e sul complesso monumentale di San Domenico, caratterizzato da un imponente cupolone.

Cosenza Città d'Arte, colle Triglio, Galleria nazionale e Villa Rendano.

Centro storico di Cosenza, colle Triglio con il Palazzo Arnone, sede della Galleria Nazionale, e la Villa Rendano.

Percorrendo la salita Tribunali si arriva all’attuale Galleria Nazionale di Cosenza, il Palazzo Arnone, il più famoso tra i palazzi dell’antica città, un tempo sede del Foro cosentino, successivamente del carcere.

Salendo dal suo fianco destro si arriva alla Villa Rendano, anch’essa restaurata e oggi sede di eventi e iniziative a carattere culturale, gestita dalla Fondazione Attilio e Elena Giuliani Onlus.

Corso Mazzini

Lasciato il centro storico, altro luogo molto frequentato è il Corso Mazzini, la strada principale di Cosenza, isola pedonale e riferimento per lo shopping e tante attività di svago, dalla semplice passeggiata, ai cinema e alle attività presenti per trascorrere le ore in compagnia e per divertirsi.

La stessa via è sede del MAB, Museo all’Aperto Bilotti, un percorso composto da opere e sculture di grande valore artistico, realizzate da artisti di fama internazionale e donate dal magnate Carlo Bilotti alla sua città di origine.

Da poco è stata inaugurata anche la nuova Piazza Bilotti, anch’essa isola pedonale, situata alla fine del corso.

Corso Mazzini Cosenza.Per una migliore fruibilità dei servizi e delle attività presenti, da poco è stato avviato un progetto di comunicazione innovativa denominato Corso Mazzini Life and Shops.

L’iniziativa vuole essere di aiuto a quanti vogliono essere informati e aggiornati su quanto avviene in questo tradizionale punto di riferimento per i cosentini, i viaggiatori ed i turisti che vorranno visitarlo.

Informazioni per organizzare visite guidate a Cosenza

Cosenza TurismoAssociazione di promozione turiscica

  • Email: info@cosenzaturismo.it
  • Telefono: +39 328 17 544 22

Orario di apertura Punti Informativi:

  • PIAZZA XI SETTEMBRE (su Corso Mazzini) – Tutti i giorni 09:00-13:00 / 17:00-20:00
  • CHIOSTRO SAN DOMENICO – Tutti i giorni 10:00-17:00

Dove dormire a Cosenza

Vescovo RossoHotel Residence 4 StelleClicca qui per vedere la disponibilità.

Italiana Hotels Cosenza4 StelleClicca qui per vedere la disponibilità.

Royal Hotel – 4 StelleClicca qui per vedere la disponibilità.

Link Hotel – 4 StelleClicca qui per vedere la disponibilità.

B&B PaparelleCentro storicoClicca qui per vedere la disponibilità.

B&B Margherita –  Clicca qui per vedere la disponibilità.

Bed and Breakfast degli ArtistiClicca qui per vedere la disponibilità.

Dove mangiare a Cosenza

Antica Locanda dal Povero Enzo – Si trova in via Monte Santo, strada parallela del Corso Mazzini.

Vecchia Cosenza – Nel quartiere Casali, centro storico.

Ristorante Pizzeria La Locanda – Vicino all’ospedale di Cosenza.

Abbiamo dato solo alcuni spunti per visitare Cosenza città d’Arte italiana che merita di essere conosciuta.

Pinterest

Lascia un commento

Pinterest
Email