Abbonati
Per viaggiare nelle località turistiche italiane
Contattaci al: +39 0984 795523

Vacanze in Abruzzo

Vacanze in Abruzzo

gran sasso d'italia, abruzzo,

Idee di viaggio per le vacanze in Abruzzo

Le Vacanze in Abruzzo tra il blu dell’Adriatico ed il verde dell’Appennino centrale. La terra d’Abruzzo – o gli Abruzzi, per citare l’appellativo in voga tra i nobili di fine Ottocento –  è sinonimo di natura, tradizione, storia e cultura.

Le vette del Gran Sasso, della Majella, del Velino, del Gorzano, del Sirente, del Petroso, del Viglio e del Cotento, tutte ampiamente al di sopra dei duemila metri, restituiscono l’idea di un territorio aspro e selvaggio che ha saputo accogliere la modernità senza rinnegare il mondo contadino di un tempo.

A questo luogo, vasto e variopinto senza eguali, Gabriele D’Annunzio dedicò alcuni versi, indicando il mare “verde come i pascoli dei monti” ricordando la costa rocciosa sulla quale i pescatori avevano poggiato i loro trabucchi, le tipiche “macchine” da pesca che hanno garantito il sostentamento di intere generazioni.

Ambiente al primo posto in Abruzzo: ci sono tre Parchi Nazionali da visitare.

Per gli abruzzesi l’ambiente è al primo posto, tanto che nel corso degli ultimi anni sono stati istituiti tre parchi nazionali (Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise;  del Gran Sasso e Monti della Laga; della Maiella), un parco regionale (Sirente Velino) e trentotto aree protette.

Il 36 percento della regione, unico esempio in Italia, è sottoposto a tutela ambientale. E grazie a questa sensibilità è possibile oggi preservare specie rare di flora e fauna, come l’orso bruno marsicano, la lontra europea, il lupo appenninico ed il camoscio, divenuto un vero e proprio simbolo in questa speranzosa rinascita dell’ecologia.

Gli amanti degli sport invernali possono gioire.

Le stazioni sciistiche in Abruzzo sono tra le meglio attrezzate dell’Italia peninsulare. Nel teramano si scia a monte Piselli, ai Prati di Tivo e a Prato Selva; nell’aquilano la scelta è tra Campo Imperatore, Campo Felice, Ovindoli, Marsia, Pescasseroli e Scanno; salendo verso la Majella non si può non menzionare Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo, Campo di Giove e Lanciano.

E il mare? Non manca di certo. Su oltre centotrenta chilometri di litorale si spazia dalla sabbia della foce del Tronto fino a raggiungere le scogliere di Ortona, Punta del Cavalluccio e Aderci.

Tra questi estremi che disegnano un paesaggio d’incanto alcune delle località balneari più amate dagli stranieri: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova, Roseto Degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Montesilvano, Francavilla al Mare, Vasto, San Salvo e la stessa Pescara.

Anche i luoghi di fede attraggono molti turisti.

Molti sono i visitatori in Abruzzo spinti dalla fede. Accanto ai santuari più conosciuti e dedicati a San Gabriele d’Isola del Gran Sasso, al Miracolo Eucaristico di Lanciano, al Volto Santo di Manoppello, esistono tantissimi luoghi di culto che meritano uguale devozione. Da questo punto di vista un ruolo di primo piano spetta alla città capoluogo.

L’Aquila, tra mille difficoltà, cerca di rimarginare le ferite del sisma del 2009, riappropriandosi dei musei, delle chiese e dei luoghi d’arte. Uno su tutti: la celebre Basilica di Santa Maria di Collemaggio, con le spoglie di Papa Celestino V, il pontefice che rinunciò al papato, alla stregua di Benedetto XVI dopo 719 anni.

Anche Pescara, certamente più moderna rispetto a L’Aquila, vanta basiliche, santuari, chiese e musei importanti: dalla Basilica della Madonna dei sette dolori alla Madonna del Fuoco, dalla Cattedrale di San Cetteo al Museo della casa natale di Gabriele D’Annunzio.

Una menzione d’onore, infine, spetta al celebre Guerriero di Capestrano: si tratta di un’affascinante scultura in pietra e marmo risalente all’arte italica del VI secolo a.C. conservata oggi a Chieti nel Museo archeologico nazionale d’Abruzzo.

Abbiamo dato alcuni spunti per trascorrere le vacanze in Abruzzo.

1 commento
  1. Di sicuro, è un posto meraviglioso per una vacanza. Buona scelta!

Lascia un commento